Scegli il giorno, e prenota
«« Settembre - 2017 »» 2016 | 2018
LunMarMerGioVenSabDom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Cromoterapia

La cromoterapia ha origini molto antiche. Si racconta, infatti, che Greci, Egizi e anche Indiani e Cinesi, ricorressero proprio al "potere" del colore per recuperare il loro equilibrio psicofisico.

Tutto ruota intorno al corpo umano e alla sua energia. Tale energia, a sua volta, interagisce con le energie circostanti. Quando l'energia vitale del corpo si altera, il corpo perde il proprio equilibrio e, di conseguenza, si ammala.


I colori sono importanti, dunque, nella misura in cui, vibrando su "frequenze" in armonia con l'organismo umano, possono aiutarlo a ritrovare l'equilibrio perduto.


La cromoterapia si basa sulla convinzione che i colori siano in grado di influenzare gli esseri umani da più punti di vista: fisico, emotivo… E’ una tecnica che usa molti colori per consentire alle "vibrazioni" di penetrare nell’organismo a varie profondità determinando delle variazioni biochimiche sia nel sangue che nelle cellule.


In base ai disturbi su cui intervenire, si utilizzano esposizioni di luce dai diversi colori.
Rosso, arancio, verde, giallo, blu, indaco e violetto, sono i sette colori fondamentali che utilizza la cromoterapia. Tra questi, il rosso e il blu sono di gran lunga i colori più importanti.


La Cromoterapia è una “terapia dolce”: non è invasiva, produce immediatamente un effetto benefico a chi si sottopone ad un trattamento, non presenta effetti collaterali e, senza dubbio, non crea dipendenza.

 

« Indietro